Il contesto

L’associazione di volontariato La Spiga opera da vent’anni nei quartieri di Serra Spiga e San Vito dove è ubicata la sua sede legale ed operativa ed in cui si evidenziano rilevanti problemi di degrado ambientale, di marginalità economica, culturale e sociale che li identificano come aree socialmente e geograficamente periferiche della città di Cosenza, in cui si rilevano condizioni abitative precarie, basso reddito, bassa scolarizzazione e mancanza di forme regolative. L’unica forma di regolazione locale è quella delle organizzazioni criminali, legata alla gestione di attività economiche illegali.
La situazione sociale del territorio è dunque altamente problematica e segnata da un forte degrado, con fenomeni diffusi di devianza giovanile – consumo e vendita di droghe e criminalità – su cui pesa, a fronte della crisi economica, l’usura, elemento che mina la coesione sociale di un tessuto umano e collettivo già corroso, e che risulta fenomeno particolarmente diffuso visti gli alti tassi di inoccupazione, disoccupazione, lavoro nero o precario.
Il disagio economico e sociale compromette la crescita dei minori, perpetuandosi di generazione in generazione, a causa di situazioni familiari problematiche (rotture familiari, violenza domestica, carenze educative ed affettive), ambienti sociali deprivati culturalmente ed economicamente, atteggiamenti caratterizzati da scarsa autostima, instabilità emotiva, comportamenti provocatori spesso collegati ad un percorso scolastico marcato da insuccessi e uso di sostanze stupefacenti. Tali fattori originano un alto tasso di abbandono scolastico e devianza giovanile. Altra categoria a rischio di isolamento sociale e disagio appare infine quella delle persone con disabilità, che si ritrovano a dover crescere e realizzarsi in un contesto fortemente discriminante e ricco di “barriere” (non solo architettoniche). Sempre più spesso giovani disabili vivono condizioni di marginalità sociale in quanto fuori da circuiti scuola e lavoro: non esiste, infatti, una formazione professionale che possa offrire a queste persone la dignità e l’opportunità di vivere una vita piena che rispetti le scelte, le motivazioni personali, le aspettative e i progetti di vita di ognuno.

..torna a: Il bando
..continua su: Il progetto / Gli obiettivi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>